Warning: A non-numeric value encountered in /home/valer620/public_html/wp-content/themes/brooklyn/inc/ut-custom-css.php on line 1537

Warning: A non-numeric value encountered in /home/valer620/public_html/wp-content/themes/brooklyn/inc/ut-custom-css.php on line 1537

Viaggiare Per Mangiare – Consigli Alimentazione Harley Davidson

Harlev Davidson - Viaggiare Per Mangiare Consigli Harley Gennaio 2012

Anche se a tutti piace mangiare nella brasserie lungo la strada che fa impazzire tutti, più lungo è il viaggio su strada più importante diventa alimentarsi in modo adeguato. Quindi, cosa mangiare quando siete in viaggio con la vostra modo per vari giorni o addirittura per diverse settimane?

Una colazione sostanziosa.
Scegliete ad alto contenuto di fibre piuttosto che succhi di frutta, farina d’avena o una omelette vegetariana. La mattina evitate i cibi molto ricchi di zucchero perché possono migliorare il vostro umore all’inizio, ma dopo vi fanno sentire stanchi.

Delle buone fonti mattutine di proteine magre sono le uova sode o lo yogurt. I cereali integrali con latte scremato o parzialmente scremato sono un’altra opzione adatta per quando si viaggia.

Infine, una barretta proteica può essere un buon sostituto per la colazione a condizione che non contenga troppi zuccheri e calorie.

E’ sempre meglio leggere l’etichetta.

Un pranzo ad alto numero di ottani

Il pranzo è il momento di fare rifornimento: dopo avere guidato per alcune ore arriva il momento di mettere un po’ di sostanze nutritive sane nel vostro serbatoio.

Ordinate un’insalata e una minestra per fare il pieno. Di solito, questi cibi contengono ingredienti più sani e dopo di essi potete passare facilmente alla portata principale più ricca di calorie. Mangiate le verdure servite insieme al pasto, oppure ordinatele come contorno.

Dovete mangiare da sei a otto porzioni di verdura al giorno, anche quando non siete a casa. Se questo può costituire un problema, potete portare con voi un integratore a base di verdure in polvere acquistato in un negozio di alimenti naturali.

Mescolato con il succo la mattina può essere un ottimo modo per iniziare la giornata! Non esagerate con i fritti (evitateli del tutto se potete!), perché è lì che si nasconde tutto il grasso.

Scegliete cibi preparati con metodi di cottura non grassi, ad esempio pollo arrosto o carne alla griglia. Prendete in considerazione la possibilità di dividere il pasto. Molti ristoranti servono delle porzioni enormi e, visto che non si possono chiedere gli avanzi per il cane quando si fa un lungo viaggio, ci sarà meno cibo da sprecare.

Le paninerie che vi fanno scegliere gli ingredienti sono una buona alternativa. Scegliete carni magre, cereali integrali e tutte le verdure che potete.

Una cena soddisfacente

Dopo una lunga giornata in sella non c’è niente di meglio che rilassarsi intorno a un tavolo con gli amici parlando delle esperienze della giornata. Scegliete una pietanza salutare come pollo o pesce alla griglia. Potete ordinare una bistecca, ma non ordinate la porzione più piccola e non riempite le patate di burro. Ordinate verdure in abbondanza e godetevi una bella fetta del pane (non l’intera pagnotta) che viene portato a tavola.

Anche la pizza può essere una buona scelta, a condizione che sia sottile e ordinate verdure extra, non formaggio extra.

Non avete bisogno di contare le calorie quando siete sulla strada, basta che stiate attenti a quello che mangiate. Fate del vostro meglio per scegliere gli alimenti più sani e non esagerate con le quantità.

Snack nutrienti

Gli snack devono essere poveri di grassi saturi, contenere poco zucchero ed essere nutrienti. Se riuscite a portare un piccolo frigo sulla moto riempitelo di frutta e verdura fresca. Se non avete un frigo, le mele possono essere un ottimo snack da mangiare al volo (senza bisogno di pelarle o tagliarle).

Anche le noci, i semi ed i cracker integrali che forniscono fibre extra sono una buona scelta. Le noci, le mandorle e gli anacardi contengono benefici grassi polinsaturi e sono facili da portare in viaggio. Ovviamente non mancate di bere molta acqua lungo il percorso, soprattutto se fa caldo.

Evitate le bevande molto zuccherate in quanto forniscono “calorie vuote” e possono disidratarvi ancora di più. Scegliete invece succhi con contenuto di frutta al 100%.

Mangiate per vivere (meglio)

Con un po’ di pianificazione, un po’ di sforzo e forza di volontà possiamo evitare il cibo spazzatura e mantenere un programma alimentare sano anche quando viaggiamo. La ricompensa è che ci sentiremo più sani, più svegli e riusciremo a guidare, o perfino a vivere per guidare, più a lungo.

Becky Tillman è trainer MSF RiderCoach, iscruttrice Rider’s Edge, Harley-Davidson Rider Services.

Come La Harley Davidson Ha Salvato L’azienda Negli anni 70 – 80

Storia Harley Davidson

Uno dei libri che mi è stato regalato per il compleanno (28 Maggio 2012 – 24 anni) è stato “Harley Davidson. Uno stile di vita” (disponibile su Amazon per circa 32 euro). Leggere mi piace moltissimo, ed avendo da poco acquistato una Harley Davidson ero curioso di conoscere questo mondo da vicino.

Nel libro è raccontata la storia della Harley Davidson ed una parte che mi è piaciuta molto riguarda il come la Harley è riuscita a salvare l’azienda in un momento di difficoltà.

Nel libro è ben spiegato come la Harley decise di coinvolgere maggiormente gli operai, responsabilizzandoli affinché controllasero la produzione in ogni fase dell’assemblaggio.

Ogni operaio doveva controllare il proprio ritmo di produzione, in modo da potersi armonizzare con il resto del ciclo produttivo, nascque così un vero e proprio gergo per le operazioni da compiere:

Read more

Dubbi, domande?

Contattami